Mini Frigo – I Migliori del 2018, Recensioni e Opinioni

Qualità Italiana
Melchioni Family 118700215 Minifrigo, Senza Compressore
Klarstein Mini frigo,Argento, 38,5 x 33,5 x 41,5 cm
Il Più Acquistato
Severin KS 9838 Frigorifero e Congelatore, 42 litri (36 + 6), Classe Energetica A++, Supersilent 43 dB(A)
Il Migliore
Mobicool W48 AC/DC  Frigorifero Portatile Termoelettrico con Ruote, Blu,  48 litri circa
Comfee HS65LN1WH Frigorifero a Minibar 45L (A+, SN-T, 42 dB), Bianco
Melchioni Family 118700215 Minifrigo, Senza Compressore
Klarstein Mini frigo,Argento, 38,5 x 33,5 x 41,5 cm
Severin KS 9838 Frigorifero e Congelatore, 42 litri (36 + 6), Classe Energetica A++, Supersilent 43 dB(A)
Mobicool W48 AC/DC Frigorifero Portatile Termoelettrico con Ruote, Blu, 48 litri circa
Comfee HS65LN1WH Frigorifero a Minibar 45L (A+, SN-T, 42 dB), Bianco
103,99 EUR
119,99 EUR
124,99 EUR
117,99 EUR
82,43 EUR
Qualità Italiana
Melchioni Family 118700215 Minifrigo, Senza Compressore
Melchioni Family 118700215 Minifrigo, Senza Compressore
103,99 EUR
Klarstein Mini frigo,Argento, 38,5 x 33,5 x 41,5 cm
Klarstein Mini frigo,Argento, 38,5 x 33,5 x 41,5 cm
119,99 EUR
Il Più Acquistato
Severin KS 9838 Frigorifero e Congelatore, 42 litri (36 + 6), Classe Energetica A++, Supersilent 43 dB(A)
Severin KS 9838 Frigorifero e Congelatore, 42 litri (36 + 6), Classe Energetica A++, Supersilent 43 dB(A)
124,99 EUR
Il Migliore
Mobicool W48 AC/DC  Frigorifero Portatile Termoelettrico con Ruote, Blu,  48 litri circa
Mobicool W48 AC/DC Frigorifero Portatile Termoelettrico con Ruote, Blu, 48 litri circa
117,99 EUR
Comfee HS65LN1WH Frigorifero a Minibar 45L (A+, SN-T, 42 dB), Bianco
Comfee HS65LN1WH Frigorifero a Minibar 45L (A+, SN-T, 42 dB), Bianco
82,43 EUR

Ultimo aggiornamento: 2018-10-22 at 13:25

Chi può fare a meno del frigorifero? Tutti ce l’hanno in casa, è un elettrodomestico estremamente utile perché rende più semplice la gestione dei viveri e, cosa non da poco, permette anche l’ottimo mantenimento degli alimenti… Ed il frigorifero è un elettrodomestico talmente fondamentale nelle nostre vite che, molto spesso, molti di noi procedono all’acquisto anche di mini frigo, tipologie particolari di frigoriferi dalle ridotte dimensioni che possono essere portati ovunque.

I mini frigo, da quando sono stati prodotti ed immessi nel mercato, hanno vissuto una rapida ascesa ed imposizione nelle preferenze degli Italiani, sia negli usi in ambito professionale che in ambito casalingo. Ma perché una persona dovrebbe acquistarne uno? A cosa serve veramente questo elettrodomestico?

Per rispondere a queste domande occorre rivolgere lo sguardo al passato. Agli albori di questo prodotto, il mini frigo veniva utilizzato prevalentemente nel settore alberghiero. Se siete viaggiatori e dormite spesso – oppure anche solo saltuariamente – in hotel, non potete non aver visto che questi mini frigo (conosciuti anche come mini bar) sono presenti in ogni camera d’albergo ormai da anni. Essi sono riforniti principalmente di prodotti liquidi come alcolici, acqua oppure semplici succhi.

Svariati anni dopo, l’utilizzo dei mini bar si è esteso fin anche in altri settori, come ad esempio quello del settore nautico, agricolo e casalingo. Ormai nessuno, oggi, può fare a meno di averne uno!

mini frigo

Se proviamo a pensare all’utilizzo che può essere fatto di un mini frigo trasportabile, fin da subito ci si può rendere conto che le comodità e le duttilità sono molte e può rendersi utile per tantissime situazioni: che sia in campeggio oppure in vacanza, che sia al lavoro oppure in salotto, grazie alle piccole dimensioni del mini frigo sarete in grado di conservare al fresco le vostre bibite ovunque vogliate oppure ne abbiate la necessità, e di tenerle sempre a portata di mano. Ma non solo, grazie alle piccole dimensioni, questo elettrodomestico risulta spesso essere un prodotto visivamente molto elegante che potrete riporlo senza alcun problema nel vostro salotto per far morire d’invidia i vostri amici o parenti.

Per quello che riguarda il modello ideale da acquistare è difficile fornire una risposta univoca, in quanto molto dipende dalle singole necessità del cliente. Possiamo però fornire una piccola guida sulle varie caratteristiche che possono essere trovate nei vari modelli, cioè i vari fattori da tenere a mente prima di procedere all’acquisto di un modello specifico di mini frigo. Vediamo nei paragrafi seguenti quali sono questi fattori.

La Capacità di un mini frigo

Uno dei punti su cui focalizzarsi è sicuramente la capacità del mini frigo. C’è da dire che esistono vari modelli di frigorifero dalle dimensioni ridotte: esistono i “piccoli frigoriferi”, che sono cioè frigoriferi fissi dalle dimensioni ridotte, ed esistono invece i mini frigo, che possono essere portati ovunque, ed è su quest’ultima tipologia che si focalizza questo articolo.

mini frigo capienza

Come possiamo vedere, la capacità di un mini frigo può variare da modello a modello.

La capacità media che si può trovare nei mini frigo può variare dai 5 litri ai 50 litri. Come è possibile intuire, la forbice di capacità trovabile sul mercato è quindi molto ampia ed è un fattore da tenere assolutamente in considerazione in quanto va ad incidere sulle molteplici possibilità d’uso dell’elettrodomestico. Molta importanza assume l’uso che andrete a fare del mini frigo: se dovrete trasportarlo spesso, magari in auto oppure in campeggio, sarà bene acquistare un modello con meno capacità ma che può risultare più pratico da trasportare. Potrete invece optare per un modello più capiente se dovrete posizionarlo in una roulotte oppure nell’ufficio in cui lavorate. Anche gli alimenti o le bibite da tenere al fresco giocano un ruolo fondamentale in questo senso: se stai cercando una valida alternativa economica al frigorifero tradizionale può essere un’ottima soluzione procedere all’acquisto di un modello molto capace mentre se, ad esempio, sei un appassionato di serie televisive o passi molto tempo alla televisione, un modello meno capace ma più maneggevole, magari condito da un bel design elegante, è sicuramente la scelta giusta per avere sempre a portata di mano la propria bibita preferita, senza doversi scomodare per andare a prenderla dal classico frigorifero.

La Struttura

Un altro punto fondamentale da tenere a mente prima di procedere all’acquisto riguarda la struttura del mini frigo. È vero che la capacità è un fattore anch’esso strutturale, ma proprio perché è forse l’aspetto strutturale più importante che abbiamo deciso di parlarne separatamente nel precedente paragrafo. Ora, invece, tratteremo tutti gli altri aspetti strutturali, come l’interno, l’aspetto esteriore ed i sistemi di raffreddamento.

Un mini frigo portatile

Parlando dell’aspetto esteriore, i mini frigo possono essere divisi in due raggruppamenti: ci sono innanzitutti quelli che possono essere considerati dei veri e propri pezzi d’arredamente e quelli che, invece, sono dei frigoriferi dalle dimensioni ridotte. Questi ultimi sono prevalentemente a forma quadrata o leggermente rettangolare. Sono modelli molto ricercati da chi ha poco spazio, come ad esempio le strette cucine delle roulotte oppure dei monolocali. Il primo raggruppamento possiedono un aspetto che risalta, decisamente molto particolare. Sono nati da una moda lanciata inizialmente dalla Coca-Cola, ma che successivamente venne cavalcata da tantissimi altri marchi produttrici di bibite. I mini frigo che rientrano in questa categoria sono i preferiti da chi cerca un elettrodomestico dall’aspetto particolare da tenere in ambiente domestico. Sono i preferiti anche dagli appasionati del design oppure tra chi vuole avere a casa un mini bar. In questo raggruppamento rientrano anche i mini frigo dall’aspetto vintage, che si ispirano all’aspetto dei frigoriferi tradizionali degli anni sessanta.

mini frigo design

Strutturalmente, però, questi due macro gruppi sono praticamente uguali. In tutti e due all’interno si possono trovare dei ripiani orizzontali. In alcuni prodotti più avanzati è possibile trovare dei vani fuoriporta in cui riporre piccoli alimenti come il lievito, le uova o il burro.

mini frigo ripiani

In alcuni modelli particolari, inoltre, si potranno trovare dei vani del freezer anche se non sono modelli molto comuni da trovare a causa di alcuni problemi tecnici accorsi con questi modelli. Infatti, i motori non sono uguali a quelli dei frigo classici. I frigo classici possiedono motorini molto forti che consentono di avere un reparto per il freezing senza problemi. Ma i motorini dei mini frigo possono essere sostanzialmente di due tipi diversi: a ventola oppure a compressore. Quelli a ventola generalmente sono meno voraci di energia elettrica ma sono meno performanti. I motorini a compressione sono più performanti ma consumano molto più energia elettrica.

Prima di acquistare un mini frigo, è una buona pratica quella di controllare il bollino energetico del prodotto su cui avete messo gli occhi, in quanto potrete leggere tutto ciò che dovete sapere. In questo modo sarà più facile trovare il modello più adatto a voi.

Energia elettrica

L’alimentazione è sicuramente un altro punto fondamentale da tenere in considerazione prima di scegliere un mini frigo, in quanto si suppone che sposterete molto spesso questo elettrodomestico e quindi occorrerà trovare delle soluzioni per alimentarlo, quando non vi troverete a casa.
C’è da dire, sotto questo punto di vista, che la tipologia di alimentazione può variare: ci sono modelli che richiedono solamente l’energia elettrica classica, quelli che possono essere collegati all’accendisigari della propria auto e quelli, più completi, che offrono tutte e due le opzioni.

mini frigo alimentazione

Qui la differenza la farà la vostra necessità. Se si acquista un mini frigo per tenerlo nella propria abitazione, l’ideale è acquistare un modello che si attacca alla corrente elettrica, anche se questo porterà ovviamente a consumi maggiori.
Se invece lo acquistate per portarlo in vacanza oppure in una roulotte, può essere interessante l’idea di acquistarne uno che si collega con l’accendisigari. Notate che le prestazioni di questi modelli sono minori, ma compensano con la loro duttilità durante il viaggio.
Il suggerimento che possiamo dare, sotto questo punto di vista, è di comprarne uno che permette entrambe le opzioni, facendo così disporrete di maggior duttilità e potrete utilizzare il vostro mini frigo per qualsiasi evenienza.

La praticità

Infine, l’ultimo punto da tenere a mente prima di acquistare un modello è tenere a mente il refrigeramento ed il livello di rumore emesso dal mini frigo. Il livello di rumore è solitamente elencato in decibel e si può trovare nella scheda del consumo energetico. In media la rumorosità dei mini frigo è molto bassa in quanto, come abbiamo già visto, i motori non sono molto potenti e quindi anche il rumore emesso sarà inferiore rispetto ad un classico frigo. Tuttavia il livello di rumorosità varia da modello a modello e dargli un’occhiata non fa mai male.

mini frigo praticità d-uso

Sul refrigeramento è bene aprire una parenti un po’ più grande. I tempi di refrigeramente variano anch’essi da modello a modello, ma generalmente a dimensioni mori corrisponde una velocità di refrigerazione maggiore. Abbiamo usato il termine “generalmente” perché possono esserci delle eccezioni, in particolare va tenuto conto della potenza del motore di cui si dispone. Un motore a ventola sarà meno performante rispetto ad un motore a compressione, ma queste considerazioni le abbiamo già esposte nel paragrafo relativo.
Anche qui, fondamentale nella scelta saranno le vostre singole esigenze. A seconda dell’uso che andrete a fare del mini frigo, occorrerà effettuare la giusta considerazione e successivamente procedere al giusto acquisto.

Fattori vari ed eventuali

Per quello che riguarda i materiali…

I materiali non rappresentano un fattore determinante nell’acquisto di un mini frigo, in quanto all’incirca tutti i modelli sul mercato sono prodotti con gli stessi materiali. Gli interni sono sempre realizzati in schiuma di poliuretano, una sostanza che permette un elevato isolamento termico in maniera tale da non disperdere il fresco prodotto all’interno.
Per quel che riguarda l’esterno, invece, si possono trovare vari materiali, come ad esempio rivestimennti in plastica oppure in metallo. Differenze di materiali che però non incidono sulla qualità ma bensì unicamente sull’estetismo del prodotto.
Possiamo dare un unico consiglio, quello di scegliere dei frigo che garantiscono un buon livello di isolamento ermico, in maniera tale che possiate garantirvi un buon prodotto.

Quale marchio scelgo?

In commercio vi è una vastissima scelta di mini rigo tra cui scegliere, dovuta al fatto che ormai sono un elettrodomestico sempre più popolare e presente tra le necessità e le comodità degli Italiani. I marchi più famosi che producono i mini frigo sono sicuramente gli stessi che producono anche i classici frigoriferi: Melchioni, Severin oppure Klarstein sono brand di sicuro affidamento, scegliendo questi marchi non si può sbagliare. Da non sottovalutare anche marchi come Ardes che, seppur meno conosciuto dei brand citati precedentemente, si sta velocemente ritagliando un’importante fetta di notorietà nel mercato.
Anche i modelli che vengono realizzati in partnership con i più importanti brand di bibite, ad esempio Heineken e Coca-Cola, hanno un loro perché.
Esistono quindi moltissimi marchi sul mercato, e risulta quindi difficile darvi una risposta oggettiva se il vostro unico parametro di scelta riguarda il brand. È bene piuttosto dare un’occhiata alle caratteristiche dei vari prodotti e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Se però la scelta in base al marchio è un requisito fondamentale, possiamo consigliare di non acquistare marchi sconosciuti in quanto si corre il rischio di non ritrovarsi in mano un prodotto soddisfacente.

Ed il prezzo?

La forbice di prezzo dei mini frigo è piuttosto stretta. Generalmente (esiste sempre qualche rara eccezione) i prezzi variano da un massimo di 150€ per i modelli migliori in quanto a capacità e qualità, fino ad arrivare a circa 50€ per quelli più sempliciotti che offrono meno. Ciò che fa variare il prezzo dei mini frigo sono innanzitutto le carateristiche che ogni singolo prodotto offre, oltre all’aspetto estetico ed ovviamente anche alla capacità di contenimento. Anche qui è difficile usare il prezzo come metro di giudizio nella scelta di un prodotto piuttosto che un altro. Possiamo però consigliarvi di prestare la massima attenzione ai mini frigo economici che costano meno di 50€, in quanto molto spesso questi prodotti non sono minimamente dei mini frigo come vengono fatti sembrare, ma bensì si tratta di mere borse frigorifere in plastica dura. Fate sempre la massima attenzione prima di acquistare qualcosa, e siate sempre sicuri che i modelli che state acquistando corrispondano ai vostri singoli bisogni… È sempre meglio spendere qualcosina in più e ritrovarsi un prodotto soddisfacente che pagare meno e rischiare di ritrovarsi un prodotto diverso ed inutilizzabile!

I nostri consigli

Ecco la lista dei 10 mini frigo consigliati

Ultimo aggiornamento: 2018-10-22 at 13:05

Sommario
Data
Oggetto Recensito
Mini Frigo
Voto
51star1star1star1star1star
Click Here to Leave a Comment Below

Leave a Comment: